Connettiti con noi

Cronaca

Consumi online e consegne a domicilio: impennata negli ultimi mesi

Avatar

Le imprese del terziario del Friuli Venezia Giulia che soddisfano l’impennata dei consumi online sono aumentate del 140 per cento in pochi mesi. Nel periodo di emergenza si è diffusa anche la consegna dei prodotti a domicilio, in netto rialzo in tutte le province, tanto che si registra un più 214 per cento delle imprese che hanno scelto questa strada. È quanto emerge dall’indagine di Confcommercio FVG curata da Format Research. Ma le innovazioni introdotte per l’emergenza hanno solo tamponato l’impatto della crisi: non più di un terzo delle aziende è riuscita a mantenere lo stesso livello dei ricavi pre-Covid. Ma sembra che la strada verso una svolta epocale nei modelli di offerta delle imprese sia ormai tracciata: il 46 per cento di coloro che hanno introdotto per la prima volta l’e-commerce intende rinnovarlo, mentre la percentuale sale addirittura al 74 per coloro che hanno avviato le consegne a domicilio e pensano di mantenerle anche per ampliare il parco clienti. A giugno 2020 peraltro il numero complessivo delle imprese del terziario in regione, oltre 51 mila, con più di 9mila nel turismo, fa segnare per la prima volta nell’ultimo decennio un decremento rispetto all’anno precedente, con meno 507 unità. Non si può nemmeno parlare di recupero dei consumi, visto che la contrazione su base annua a giugno è del 15,2 per cento. “L’indagine conferma purtroppo la complessità di questa lunga fase emergenziale – commenta il presidente regionale di Confcommercio, Giovanni Da Pozzo –, con problemi comuni alla totalità delle imprese, ma più accentuati nel comparto turistico. I ricavi e tutto l’indotto del turismo mostrano performance critiche, legate ai risultati dei mesi primaverili, con una mobilità azzerata, e ai dati di giugno, con presenze nelle spiagge ridotte di due terzi e il crollo delle prenotazioni”.

Cronaca

Migranti: vertice in Prefettura con i primi cittadini

Avatar

Si è tenuto nel primo pomeriggio, in Prefettura, il vertice tra il rappresentante del Governo e i sindaci di Gonars, Manzano, Buttrio, Pradamano e San Giovanni al Natisone per affrontare le problematiche relative alla gestione dei migranti rintracciati sul territorio, in particolare dei minori non accompagnati.

I primi cittadini hanno esposto le criticità collegate alla mancanza di un protocollo comune che garantisca la sicurezza delle persone che intervengono per soccorrere e aiutare i migranti fermati. Per i minori non accompagnati le difficoltà sono tante a carico dei primi cittadini, a cominciare dalla mancanza di un elenco delle case di accoglienza convenzionate.

Dopo aver ascoltato le esigenze dei sindaci il prefetto li ha invitati ad agire coordinati e creare e ha rinnovato l’invito a segnalare eventuali punti di accoglienza per i migranti dato che le strutture già individuate sono piene.

Sentiamo le parole del sindaco di Pradamano, Enrico Mossenta.

enrico mossenta, sindaco di pradamano

Continua a leggere

Cronaca

Coronavirus: 15 i nuovi contagi

Avatar

1 a Trieste, 9 a Udine, 2 a Pordenone e 3 a Gorizia

Le persone attualmente positive al Coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 182 (dodici più di
ieri). Tre pazienti risultano in cura in terapia intensiva e 7 sono invece i ricoverati in altri reparti. Non si sono registrati nuovi decessi (348 in totale).

Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute.

Oggi sono stati rilevati 15 nuovi contagi, di cui 11 contratti fuori regione; quindi, analizzando i dati complessivi dall’inizio dell’epidemia, le persone risultate positive al virus sono 3.476: 1.425 a Trieste, 1.068 a Udine, 750 a Pordenone e 230 a Gorizia, alle quali si aggiungono un cittadino comunitario già rientrato nel proprio Paese e due residenti fuori regione.

I totalmente guariti ammontano a 2.946, i clinicamente guariti sono 6 e le persone in isolamento 166. I deceduti sono 197 a Trieste, 77 a Udine, 68 a Pordenone e 6 a Gorizia.

Continua a leggere

Cronaca

Caso Gonars: il Viminale chiama il sindaco

Avatar

Dopo la protesta del sindaco, ieri in serata la chiamata del Viminale. La Ministra Lamorgese promette aiuti

Valentina Bearzi ha intervistato il sindaco, Ivan Diego Boemo 👇🏼

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Newsletter UdineseTV

Ultime News