Connettiti con noi

Calcio

Pordenone, tocca a te: lo Spezia ti aspetta in finale

Avatar

È la notte del destino per il Pordenone che questa sera allo stadio “Nereo Rocco” di Trieste si gioca l’accesso alle finali playoff della Serie B 2019-20. Gli uomini di Tesser partono in netto vantaggio grazie all’1-0 firmato Tremolada ottenuto all’andata in terra ciociara. Questo punteggio permette ai neroverdi di avere ovviamente due risultati su tre a disposizione ma anche di perdere con un gol di scarto in virtù del miglior piazzamento in classifica in regular season e contando che ai playoff non esiste la regola del gol doppio in trasferta. Pordenone quindi in netto vantaggio ma Tesser avverte: guai fare calcoli e guai giocare solo in difesa. Il Frosinone è forte e così facendo i ramarri rischierebbero l’imbarcata. Meglio giocarsela a viso aperto, come sempre fatto contro chiunque da inizio stagione.
E per la sfida di stasera Tesser recupera Bassoli e si porta in panchina anche Strizzolo, nonostante l’attaccante non sia affatto al 100%. Out, quindi, solo Barison. In ogni caso partirà titolare ancora Vogliacco al centro della difesa con al suo fianco Camporese. La novità potrebbe essere il rientro tra i titolari di De Agostini sulla fascia sinistra al posto di Gasbarro. In mezzo potrebbe esserci Mazzocco per Misuraca con Burrai e Pobega. Ancora panchina per Tremolada. Davanti con Ciurria stavolta tocca a Bocalon.
Nesta, che rischia la panchina, sta pensando invece di schierare il suo Frosinone con il tridente pesante con Dionisi, Ciano e Novakovich.
Per quanto riguarda l’altra finalista dei playoff, ieri sera c’è stata la clamorosa rimonta dello Spezia di Scuffet che ha battuto per 3-1 il Chievo annullando il 2-0 dell’andata. Stasera tocca al Pordenone: è l’ora della verità.

Continua a leggere

Calcio

Udinese: domani con la Spal sarà gara vera

Avatar

Giornata di vigilia per l’Udinese che domani a Premariacco alle ore 15 affronterà la Spal nella quarta amichevole precampionato. Si parla ancora di precampionato infatti per i bianconeri che esordiranno in Serie A il prossimo week end mentre lo start per le altre squadre è previsto proprio per domani con Fiorentina-Torino che aprirà le danze della stagione 2020-21.

E la Spal sarà senza dubbio l’avversario più forte tra quelli fin qui affrontati da Lasagna e compagni. Ecco perché Gotti dovrebbe schierare una formazione più logica e meno sperimentale contro i biancoazzurri. Una formazione insomma più vera anche per ritrovare meccanismi e certezze dopo il ko subito contro il Venezia. Nonostante questo però va ricordato che il lifting della rosa friulana non è ancora stato completato.

Barak è volato a Verona, De Paul è ancora incerto sul suo futuro ma a prescindere da tutto, anche se non dovessero esserci ulteriori cessioni, l’Udinese comunque acquisterà un altro elemento per rinforzare la squadra. Una squadra che domani dovrebbe vedere in campo almeno per uno spezzone Marvin Zeegelaar che si è ormai unito al gruppo. Anche Lasagna ha superato il fastidio al collo che lo tormentava negli ultimi giorni e dovrebbe essere a disposizione.

Continuerà a mettere minuti nelle gambe anche Palumbo: il classe 2002 piace molto al mister veneto, è uno dei giovani più in forma e sicuramente quello che si è fatto più apprezzare in queste settimane. Il futuro è già adesso.

Continua a leggere

Calcio

Antonin Barak all’Hellas Verona

Avatar

Udinese Calcio comunica la cessione a titolo temporaneo,​ con obbligo di acquisizione definitiva al verificarsi di determinate condizioni, di Antonin Barak all’Hellas Verona.
Il centrocampista ceco lascia il club dopo tre stagioni in cui ha totalizzato 54 presenze tra Serie A e Coppa Italia mettendo a segno 8 gol.

Ad Antonin i migliori auguri per la nuova esperienza professionale

Continua a leggere

Calcio

Moras: “Non guardiamo il risultato, lavoriamo sulla mentalità. Un applauso a Bruno”

Avatar

Le parole di Mister Moras dopo l’amichevole contro la Manzanese

Oggi nonostante il pesante KO si è visto qualcosa di meglio rispetto alla gara contro il Chions

Si dai diciamo di si anche se comunque commettiamo troppe disattenzioni, regaliamo goal e questo è un atteggiamento che di sicuro dovremmo migliorare. Ma non importa, non dobbiamo guardare al risultato. Abbiamo scelto gare contro squadre di assoluto livello per poter cambiare la mentalità di questi ragazzi. Questo è il calcio degli adulti al quale ci stiamo abituando e noi stiamo cercando di cominciare a far capire a questi ragazzi com’è il calcio dei grandi. Oggi qualcosina di buono si è visto, dobbiamo ancora migliorare tanto ma sono sicuro che i risultati arriveranno. Colgo l’occasione per fare i complimenti a Bruno, il nostro terzo portiere, ho anche fatto fare un applauso a fine gare a tutto il gruppo perché è un esempio per la fame e al grinta che ci mette ogni giorno. Anche oggi ha fatto una buonissima prestazione quindi sono davvero contento.

Se non sbaglio ad un certo punto della gara ho visto anche un 3-4-3, è un’idea per il futuro o è stata dettata oggi dalle circostanze?

Si, abbiamo usato per un attimo anche il 3-4-3. È un’idea che stiamo provando per il futuro perché a noi piace giocare con il play basso, come fa la prima squadra, ma viste le caratteristiche dei nostri ragazzi stiamo provando anche soluzioni alternative perché se in mezzo al campo qualcuno è stanco dobbiamo utilizzare soluzioni diverse.

Quali i prossimi impegni della squadra?

Sabato abbiamo un’amichevole con il Cjarlins Muzane, una squadra di assoluto livello. La Manzanese è forte ed è costruita per fare un campionato buono di Serie D, il Cjarlins Muzane probabilmente è costruito per qualcosina di più. Sono i ragazzi che ho allenato io fino allo scorso anno, sarà un altro test che ci servirà per migliorare la mentalità. Mercoledì prossimo invece è in programma un’amichevole contro il Venzone e poi si inizierà con gli impegni ufficiali di Coppa Italia e Campionato.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Newsletter UdineseTV

Ultime News