Connettiti con noi

Cultura

Dudovich a Miramare, serata dedicata ai collezionisti

Avatar

Una visita speciale alla mostra dedicata a Marcello Dudovich alle Scuderie del Castello di Miramare si è svolta ieri sera e ha avuto per protagonisti molti dei collezionisti che hanno prestato le loro opere per l’esposizioneOspiti d’eccezione sono stati anche gli Amici del m.a.x Museo di Chiasso, dove la mostra è stata allestita prima di approdare a Miramare, che colgono l’occasione anche per visitare Trieste nel fine settimana.

A introdurre la serata e ad accogliere gli ospiti in Sala del Trono nel Castello, è stato il direttore del Museo di Miramare Andreina Contessa, che ha rimarcato la proficua collaborazione con il m.a.x Museo Chiasso e ha posto l’accento sui diversi approcci possibili alla mostra, nella quale “è possibile conoscere e scoprire percorsi inediti sull’opera di Dudovich, che nella mostra si scopre anche come fotografo, e sul modo in cui lavorava. È interessante in particolare – ha detto il direttore -, il processo di creazione dell’opera a partire dallo scatto fotografico. Inoltre, è davvero inedita la chiave di lettura sul tratto elegantissimo che Dudovich riserva alle “sue” donne: emancipate, volitive che camminano e siedono da sole, in anni nei quali la condizione femminile non era ovunque così moderna. Dudovich propone un modello di donna futuro e, come studiosa di iconografia – ha concluso Contessa – ho notato anche il modo a tratti irriverente di usare l’immagine tratta dal sacro che ci dà la misura della sua libertà”.

Marcello Dudovich è un autore molto conosciuto e studiato ma le sue immagini attuali e immediate riconducono a un modo molto attento di usare la fotografia. Ne ha parlato Nicoletta Ossanna Cavadini, direttore del m.a.x. Museo di Chiasso e curatore della mostra assieme a Roberto Curci. Cavadini ha sottolineato le frequentazioni mitteleuropee di Dudovich che gli hanno permesso di sviluppare una sensibilità particolare verso la comunicazione visiva, una curiosità che lo ha portato a usare la fotografia come spunto visivo per produrre opere di grafica.

Prima di condurre gli ospiti alla visita guidata della mostra, il curatore Roberto Curci, che è anche uno dei maggiori conoscitori dell’opera di Dudovich, ha voluto sottolineare una delle particolarità dell’esposizione di Miramare, “il particolare tratto che permette di indagare strade nuove su questo personaggio, molto sicuro e compiaciuto di sé come si nota anche dall’arroganza giovanilistica di alcune foto in cui lui presenta il suo lato narciso. Un maestro – ha concluso Curci – che non smette di meravigliarci e sorprenderci”.

La visita si è conclusa con un percorso serale al Castello di Miramare, possibile grazie alla prima delle aperture straordinarie, realizzate nell’ambito del Piano di valorizzazione del Mibact, che si protrarranno fino in dicembre con altri appuntamenti in calendario.

Continua a leggere

Cultura

Premio Letterario “Latisana per il Nordest”: sabato il vincitore

Avatar

A contendersi il titolo un terzetto composto da Antonio Bortluzzi, Maurizio Mattiuzza e Gian Mario Villalta.

La 27a edizione del Premio Letterario Internazionale “Latisana per il Nord – Est” si avvia alla sua conclusione con la cerimonia di consegna del Premio Narrativa e del Premio Territorio Coop Alleanza 3.0. Dopo aver esaminato e letto tutti i 62 libri in concorso, la giuria tecnica, composta da Cristina Benussi (presidente), Angelo Floramo, Daniela Lizzi (Assessore alla Cultura), Alessandro Marzo Magno, Antonella Sbuelz, Pietro Spirito, Luigi Zannini, ha decretato la terna finalista. Saranno Antonio G. Bortoluzzi con “Come si fanno le cose” (Marsilio), Maurizio Mattiuzza con “La Malaluna” (Solferino) e Gian Mario Villalta con “L’apprendista” (SEM) a competere per il premio finale. La giura territoriale, composta da lettori segnalati dalle biblioteche ha invece decretato Giovanni Montanaro con “Le ultime lezioni” (Feltrinelli) come vincitore del Premio Territorio Coop Alleanza 3.0. «Facendo un bilancio di quasi fine mandato» ha dichiarato l’assessore alla cultura Daniela Lizzi «credo che questo Premio sia stata l’attività più impegnativa ma che mi ha dato più soddisfazione, poiché ho contribuito a farlo crescere e conoscere a pubblici sempre più ampi. Il mio obiettivo era quello di portare il Premio ad un punto di non ritorno, in modo da consolidarne prestigio, autorevolezza e budget per gli anni futuri”. «Questo premio ha un obiettivo complesso» ha dichiarato la presidente della Giuria Tecnica Cristina Benussi «premiare un autore che si è particolarmente distinto nel mettere a fuoco problematiche legate al territorio, fisico, politico, antropologico e alla sua storia; ma anche individuare talenti sconosciuti per invogliarli a raccontare quanto di non noto, o di diversamente leggibile ancora sussiste in un'area così vasta ed eterogenea come quella del Nord-Est. La cerimonia di premiazione della 27a edizione del Premio Internazionale “Latisana per il Nord -Est” avrà luogo sabato 17 ottobre 2020 alle ore 20:30 presso il Teatro Odeon di Latisana. Matteo Caccia, storyteller che raccoglie, scrive e racconta storie alla Radio e dal vivo, per iscritto e a voce, condurrà la serata; Loredana Lipperini, voce di Fahrenheit su Radio RAI Tre, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica, intervisterà i finalisti e il vincitore; Lucia Mascino, attrice che si divide tra il palcoscenico, il cinema e il piccolo schermo, leggerà alcune pagine dei libri.

Continua a leggere

Cultura

Torna Castelli Aperti: alla scoperta della storia regionale

Avatar

Torna con la 34^ edizione Castelli Aperti FVG, l’appuntamento più atteso per conoscere la storia e la tradizione del Friuli Venezia Giulia attraverso manieri, dimore e parchi privati normalmente chiusi al pubblico.

Dopo l’annullamento dell’edizione primaverile a causa dell’emergenza Covid-19, si torna in tutta sicurezza sabato 26 e domenica 27 settembre con 14 dimore su tutto il territorio regionale e due importanti novità: Castello Canussio (Cividale del Friuli)ela Rocca di Monfalcone.

Le misure di sicurezza

Grazie all’opera del Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia Giulia, manieri normalmente non accessibili si svelano in tutta la loro bellezza, tra saloni nascosti e giardini da fiaba. Grande il lavoro di organizzazione per garantire l’appuntamento con uno degli eventi più amati del territorio e, allo stesso tempo, la sicurezza dei visitatori.

Le visite saranno organizzate in gruppi poco numerosi: ogni dimora potrà gestire gli accessi con diverse modalità a seconda delle esigenze e degli spazi e alcune saranno visitabili su prenotazione. Sul sito www.consorziocastelli.itsaranno pubblicate le regole per l’accesso e per l’eventuale prenotazione per ogni singolo castello.

I 14 Castelli Aperti 2020

10 in provincia di Udine: Castello Canussio (Cividale del Friuli), Castello di Ahrensperg (Pulfero), Castello di San Pietro di Ragogna, Castello di Strassoldo di Sopra, Castello di Strassoldo di Sotto, Rocca Bernarda (Premariacco), Palazzo Steffaneo Roncato (Crauglio di S. Vito al Torre), Castello di Villalta (Villalta di Fagagna), Castello di Flambruzzo (Rivignano Teor), Casaforte la Brunelde (Fagagna),

3 in provincia di Gorizia: Rocca di Monfalcone, Castello di Spessa di Capriva, Palazzo Lantieri (Gorizia).

1 in provincia di Pordenone: Castello di Cordovado

Le due novità

Il Castello Canussio si trova a Cividale del Friuli (UD), l’antica capitale longobarda e punto d’inizio dell’itinerario UNESCO dedicato alle testimonianze di questo misterioso popolo. Il maniero è collocato lungo la linea segnata dalla cinta muraria urbana di epoca romana. Oggi restituito al suo antico splendore, rappresenta un sito di interesse storico, culturale e archeologico tra i più importanti della regione. Le antiche mura romane della città, visibili e visitabili dall’interno del Castello, gli conferiscono un’atmosfera unica nel suo genere.

La Rocca di Monfalcone (GO) è uno edificio di rara bellezza, simbolo della città. La piccola fortezza spicca su una delle alture del Carso, è raggiungibile a piedi dal percorso di Salita alla Rocca, o dal Parco Tematico della Grande Guerra o con il nuovo servizio RoccaBus che porta i visitatori direttamente davanti al fossato veneziano della prima metà del 1500.

Continua a leggere

Cultura

Bernardi VS Manzini

Avatar

Questa sera alle ore 21.00 ci occuperemo delle Elezioni Amministrative in FVG. 12 i comuni al voto sabato e domenica per il rinnovo dei rispettivi sindaci e consigli comunali. Il più importante è Cividale del Friuli e davanti alle nostre telecamere si sono confrontati Daniela Bernadi, candidata sindaco per il centro-destra e Fabio Manzini, sostenuto dal centrosinistra.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Newsletter UdineseTV

Ultime News