fbpx
Connettiti con noi

Sport

Udinese – Juventus 1-2

Adem Skoric

UDINESE – JUVENTUS: 1-2 (1-0)

Udinese (3-5-1-1): Scuffet; Becao, Bonifazi (84’ Samir), Nuytinck (92’ Ouwejan); Molina, De Paul, Walace, Arslan (72’ Forestieri), Stryger Larsen; Pereyra; Okaka. A disposizione: Gasparini, Piana, Makengo, Micin, Llorente, Palumbo, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado (84’ Correia), Bentancur, McKennie (84’ Rabiot), Bernardeschi (59’ Kulusevski); Dybala (66’ Morata), Ronaldo. A disposizione: Buffon, Pinsoglio, Chiellini, Arthur, Ramsey, Dragusin, Vrioni. Allenatore: Pirlo

Arbitro: Chiffi di Padova

Assistenti: Tegoni e Ranghetti

IV: Piccinini

VAR: Nasca

AVAR: Galetto

Marcatori: 10’ Molina, 83’ Ronaldo, 89’ Ronaldo

Ammoniti: Arslan, Pereyra, De Paul

Recupero: 5’ st

È finita 1-2 la sfida della Dacia Arena tra Udinese e Juventus, valida per la 34^ giornata di Serie A TIM. Mister Gotti deve nuovamente far fronte al grande numero di infortuni tra le fila bianconere e per l’attacco si affida all’unica punta Okaka, supportato da Pereyra sulla trequarti. Linea di centrocampo e terzetto difensivo confermati, mentre tra i pali Scuffet prende il posto dello squalificato Musso. Dall’altra parte Pirlo punta tutto sulla coppia offensiva formata da Dybala e Cristiano Ronaldo. Al 10’ De Paul sorprende tutti battendo rapidamente una punizione sulla trequarti con un filtrante che trova Molina completamente libero in area di rigore. L’esterno argentino controlla bene e da posizione defilata lascia partire un potente destro che piega le mani al numero 1 ospite e gonfia la rete per il gol del vantaggio bianconero. Al 27’ risponde la Juventus con il tentativo di testa di McKennie sul traversone dalla bandierina di Cuadrado ma la conclusione termina a lato della porta difesa da Scuffet. Al 34’ ci prova Dybala con un destro dal limite ma l’estremo difensore bianconero è attento e in tuffo respinge il tentativo. Al 37’ è Ronaldo a provarci con un colpo di testa da distanza ravvicinata sul traversone corto di De Ligt, il portoghese però colpisce male e la sfera termina alta sopra la traversa.

Nella ripresa al 52’ buon lavoro di Okaka in area di rigore che con il fisico difende bene il pallone e trovo lo scarico al limite per Arslan. Il turco controlla e lascia partire il sinistro da posizione favorevole ma il pallone termina di poco a lato della porta ospite. Al 59’ ci prova ancora Ronaldo con un sinistro dalla distanza, il tentativo è debole e centrale e la sfera è facile preda di Scuffet. Al 66’ Stryger Larsen recupera bene un pallone sulla trequarti e dal limite dell’area di rigore tenta la conclusione a giro sul palo lontano. Il tiro è ben calibrato ma leggermente impreciso e si spegne di poco a lato. All’82’ il direttore di gara accorda un calcio di rigore in favore della Juventus per un fallo di mano di De Paul sulla punizione di Ronaldo. Sul dischetto si presenta lo stesso Ronaldo che batte Scuffet e insacca per il gol dell’1-1. All’89’ la Juventus trova il gol del vantaggio ancora con Ronaldo. Il portoghese supera Scuffet con un colpo di testa da posizione defilata e segna per la rete dell’1-2 finale. Sfortunata sconfitta nel finale per gli uomini di Mister Gotti, il cui prossimo impegno è ora in programma per le 15 di sabato alla Dacia Arena contro il Bologna.

Sport

Udinese – Bologna, le formazioni ufficiali

Adem Skoric

Formazioni ufficiali
UDINESE – BOLOGNA | 35^ Giornata di Serie A TIM

Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan, Stryger Larsen; Pereyra; Okaka. A disposizione: Gasparini, Scuffet, Samir, Ouwejan, Makengo, Micin, Llorente, Forestieri, Palumbo, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti 

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks; Soriano, Schouten; Skov Olsen, Vignato, Barrow; Palacio. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Orsolini, Sansone, Mbaye, Poli, Baldursson, Antov, De Silvestri, Svanberg, Faragó, Juwara. Allenatore: Mihajlovic

Arbitro: Santoro di Messina
Assistenti: Cecconi e Rossi
IV: Di Martino
VAR: Abisso
AVAR: Bindoni

Continua a leggere

Sport

Udinese – Bologna, Nuytinck intervistato da Sky

Adem Skoric

Nel prepartita di Udinese-Bologna, il centrale difensivo bianconero Bram Nuytinck ha parlato ai microfoni di Sky: “Noi vogliamo vincere ogni partita ma è vero che nelle ultime partita in casa non abbiamo fatto benissimo, dobbiamo cambiare questa tendenza con una vittoria. Centesima presenza? Sono molto fiero di essere arrivato alle 100 partite con l’Udinese, speravo di arrivare almeno a questo punto e sono molto felice. Voglio crescere e giocare ancora qua, sono molto orgoglioso“.

Continua a leggere

Sport

Udinese, Gotti non cambia. Contro il Bologna occhio al talentino Vignato

Redazione

Match day per l’Udinese che oggi alle ore 15 affronterà alla Dacia Arena il Bologna nella gara che, insieme a Spezia-Napoli che si giocherà in contemporanea, aprirà il 35^ turno di Serie A. Gara importante per i bianconeri che affrontano un Bologna che tutto sommato sta facendo bene. 39 punti per entrambe: chi vince potrà continuare ad inseguire il Verona nel tentativo di arrampicarsi a quel decimo posto che è l’obiettivo di entrambe le formazioni.

Gotti, per riuscirci, non dovrebbe toccare la formazione che bene ha fatto contro Benevento e Juventus, con la sola eccezione di Juan Musso che, dopo il turno di squalifica, si riprende il suo posto in porta con Scuffet che si riaccomoda in panchina. Per il resto quindi Pereyra ancora sulla trequarti a spalleggiare Okaka con l’unico vero dubbio che è rappresentato da Forestieri. Se alla fine dovesse giocare il Topa, ad andare in panchina potrebbe essere Arslan con il Tucu abbassato a centrocampo con Walace e ovviamente De Paul. In caso contrario, come detto, non verrebbero toccati i 10 giocatori di movimento con il pacchetto difensivo ancora composto da Becao, Bonifazi e Nuytinck.

Di fronte ci sarà un Bologna che ha gli stessi punti dei bianconeri e che in classifica si trova dietro solo per la differenza reti. Sarà quindi sfida ad armi pari. Occhio però ai rossoblù che segnano parecchio come ha dimostrato tra l’altro il pirotecnico 3-3 contro la Fiorentina dello scorso week end che ha incoronato Rodrigo Palacio come il bomber più anziano ad aver mai realizzato una tripletta in Serie A. E a servire tutti e tre gli assist al Trenza ci ha pensato il talentino classe 2000 Emanuel Vignato che è la grande novità dei felsinei di questo scorcio finale di campionato. Rispetto all’andata sarà in panchina Orsolini che ha ormai perso il posto: giocherà Skov Olsen come trequartista di destra con Barrow dall’altra parte. Per far spazio a Vignato, Soriano dovrebbe abbassarsi ed essere proposto nel centrocampo a due insieme a Schouten. Dietro ci sarà il grande ex Danilo. Appuntamento alla Dacia Arena alle ore 15.00.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News