fbpx
Connettiti con noi

Udinese

Walace: “A Udine mi sento a casa”

Redazione

Walace è stato l’ospite della puntata di oggi di Udinese Tonight.
Queste le sue parole:

<<Anche noi abbiamo fatto fatica a superare la sconfitta di ieri. È stato un peccato perdere così, ma adesso dobbiamo rialzare la testa e pensare alle prossime partite.

Contro la Juventus è sempre difficile. Tutto le partite hanno le loro difficoltà però la Juventus è una squadra forte e ricca di giocatori con grandissime qualità. La squadra ha avuto un atteggiamento incredibile

Io nella mia testa voglio aiutare la squadra e cerco di farlo sempre. Ogni partita ho sempre più fiducia nel giocare sia da vicino sia con una palla lunga. Secondo me un gioco più facile è quello più vicino.

Se arrivi in spogliatoio arrabbiato cominci male. Io cerco di essere sempre simpatico e di avere una buona parola per tutti. Questo mi aiuta molto

Fin da piccolo mi è piaciuto andare allo stadio con mio papà e ho sempre voluto diventare un calciatore professionista. Tutta la mia famiglia sapeva che questo era il mio sogno e mi hanno supportato. A 14 anni sono andato via di casa e non sono più tornato. I miei genitori mi hanno sempre dato la forza di perseguire questo sogno. Da piccolo aiutavo mia mamma nel suo ristorante e poi andavo a giocare. Lei continua ad aiutarmi e a consigliarmi. Purtroppo siamo lontani ma per fortuna riusciamo a vederci ogni giorno con WhatsApp. 

Sono cresciuto in una favela e questo mi seguirà per sempre. Non perderò mai l’umiltà. Alcuni miei amici abitano ancora la e quado posso vado a trovarli.

Mia sorella è venuta a vedermi giocare sia in Germania che qua. Purtroppo per la pandemia non sono riuscito a vederla nell’ultimo anno.

Sono diventato papà giovanissimo. Un bambino ha cinque anni e l’altro tre. Sono più unito con il figlio più grande, il piccolo invece è ancora legato alla mamma. Diventare papà così giovane mi ha responsabilizzato. Quando diventi papà ti spaventi di alcune cose, sei un po’ meno spensierato. Ho tatuato i miei figli così me li porto sempre con me.

La gioia più bella della mia vita, calcisticamente parlando, è stata l’Olimpiade.

Il trasferimento in Germania è stato difficile. La lingua è difficile e i primi sei mesi sono stati veramente duri. Fortunatamente alcuni compagni di squadra mi hanno dato una mano. Dopo la Germania sono venuto qui a Udine. L’Hannover era retrocesso e io avevo voglia di giocare in Serie A. Il direttore dell’Hannover all’inizio non voleva lasciarmi andare ma dopo il mio procuratore e il Direttore Marino sono riusciti a convincerlo.

Udine è simile al Brasile, soprattutto l’atmosfera. In Germania tutti a fine lavoro vanno a casa mentre qui in squadra scherziamo. Mi sento a casa a Udine. A Udine io e la mia famiglia ci troviamo molto bene.

Io penso di essere cresciuto tatticamente a Udine e anche in aggressività. Questo mi ha fatto crescere. Io voglio sempre migliorare>>.

Sport

Udinese – Bologna, le formazioni ufficiali

Adem Skoric

Formazioni ufficiali
UDINESE – BOLOGNA | 35^ Giornata di Serie A TIM

Udinese (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Walace, Arslan, Stryger Larsen; Pereyra; Okaka. A disposizione: Gasparini, Scuffet, Samir, Ouwejan, Makengo, Micin, Llorente, Forestieri, Palumbo, De Maio, Zeegelaar. Allenatore: Gotti 

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Soumaoro, Dijks; Soriano, Schouten; Skov Olsen, Vignato, Barrow; Palacio. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Orsolini, Sansone, Mbaye, Poli, Baldursson, Antov, De Silvestri, Svanberg, Faragó, Juwara. Allenatore: Mihajlovic

Arbitro: Santoro di Messina
Assistenti: Cecconi e Rossi
IV: Di Martino
VAR: Abisso
AVAR: Bindoni

Continua a leggere

Sport

Udinese – Bologna, Nuytinck intervistato da Sky

Adem Skoric

Nel prepartita di Udinese-Bologna, il centrale difensivo bianconero Bram Nuytinck ha parlato ai microfoni di Sky: “Noi vogliamo vincere ogni partita ma è vero che nelle ultime partita in casa non abbiamo fatto benissimo, dobbiamo cambiare questa tendenza con una vittoria. Centesima presenza? Sono molto fiero di essere arrivato alle 100 partite con l’Udinese, speravo di arrivare almeno a questo punto e sono molto felice. Voglio crescere e giocare ancora qua, sono molto orgoglioso“.

Continua a leggere

Sport

Udinese, Gotti non cambia. Contro il Bologna occhio al talentino Vignato

Redazione

Match day per l’Udinese che oggi alle ore 15 affronterà alla Dacia Arena il Bologna nella gara che, insieme a Spezia-Napoli che si giocherà in contemporanea, aprirà il 35^ turno di Serie A. Gara importante per i bianconeri che affrontano un Bologna che tutto sommato sta facendo bene. 39 punti per entrambe: chi vince potrà continuare ad inseguire il Verona nel tentativo di arrampicarsi a quel decimo posto che è l’obiettivo di entrambe le formazioni.

Gotti, per riuscirci, non dovrebbe toccare la formazione che bene ha fatto contro Benevento e Juventus, con la sola eccezione di Juan Musso che, dopo il turno di squalifica, si riprende il suo posto in porta con Scuffet che si riaccomoda in panchina. Per il resto quindi Pereyra ancora sulla trequarti a spalleggiare Okaka con l’unico vero dubbio che è rappresentato da Forestieri. Se alla fine dovesse giocare il Topa, ad andare in panchina potrebbe essere Arslan con il Tucu abbassato a centrocampo con Walace e ovviamente De Paul. In caso contrario, come detto, non verrebbero toccati i 10 giocatori di movimento con il pacchetto difensivo ancora composto da Becao, Bonifazi e Nuytinck.

Di fronte ci sarà un Bologna che ha gli stessi punti dei bianconeri e che in classifica si trova dietro solo per la differenza reti. Sarà quindi sfida ad armi pari. Occhio però ai rossoblù che segnano parecchio come ha dimostrato tra l’altro il pirotecnico 3-3 contro la Fiorentina dello scorso week end che ha incoronato Rodrigo Palacio come il bomber più anziano ad aver mai realizzato una tripletta in Serie A. E a servire tutti e tre gli assist al Trenza ci ha pensato il talentino classe 2000 Emanuel Vignato che è la grande novità dei felsinei di questo scorcio finale di campionato. Rispetto all’andata sarà in panchina Orsolini che ha ormai perso il posto: giocherà Skov Olsen come trequartista di destra con Barrow dall’altra parte. Per far spazio a Vignato, Soriano dovrebbe abbassarsi ed essere proposto nel centrocampo a due insieme a Schouten. Dietro ci sarà il grande ex Danilo. Appuntamento alla Dacia Arena alle ore 15.00.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News