fbpx
Connettiti con noi

Cronaca

Pontebba, austriaco fermato con 28 grammi di hashish

Redazione

Nel primo pomeriggio del 3 maggio 2021, l’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Tarvisio, durante un controllo alla circolazione stradale all’uscita dell’autostrada A23 di San Leopoldo di Pontebba, ha proceduto all’identificazione del conducente di una Skoda Fabia con targa austriaca, un cittadino austriaco di 35 anni, originario di Nussdorf Am Attersee (A). La pattuglia del NORM ha subito notato il suo fare agitato. Il cittadino austriaco, fermato in uscita dal Territorio Nazionale, è infatti risultato visibilmente nervoso, tanto che l’acume investigativo dei militari ha portato ad approfondire il controllo: a seguito di perquisizione sono stati rinvenuti nel vano portaoggetti dalla portiera anteriore sinistra dell’auto del fermato 28,3 grammi di hashish.

In merito allo stupefacente, occultato in un involucro di nylon nero, l’austriaco ha dichiarato di averlo acquistato in Spagna, luogo dal quale stava tornando. Veniva quindi accompagnato presso la Caserma Carabinieri di Tarvisio per approfondire la perquisizione personale ed estenderla al veicolo in uso. L’uomo è stato segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Udine e dovrà rispondere penalmente per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti.

Il sequestro di ieri si inserisce in una serie di controlli, eseguiti lo scorso fine settimana dai reparti della Compagnia Carabinieri di Tarvisio, con l’obiettivo di prevenire gli incidenti stradali, accertando l’osservanza delle norme del codice della strada. La pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, nel pomeriggio di sabato 1° maggio, aveva sorpreso un uomo di 40 anni, originario di Villach (A), in possesso di 4,5 grammi di marijuana. Anche in quella circostanza lo stupefacente, a seguito di perquisizione personale, era stato sequestrato. Data la quantità, i militari avevano proceduto alla segnalazione amministrativa dell’interessato alla Prefettura di Udine quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Continua a leggere

Cronaca

Violenza sessuale sulle nipoti, 14 anni al nonno orco

Redazione

Un pensionato, residente in provincia di Pordenone, è stato condannato a 14 anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti delle due nipoti minorenni. La sentenza è stata pronunciata ieri dal Tribunale di Pordenone e ne dà notizia la stampa locale.

Secondo quanto è stato accertato, le violenze sono iniziate quando una delle nipoti aveva poco più di 13 anni. Le ragazzine erano state affidate all’anziano affinché vigilasse su di loro e le aiutasse nello svolgimento dei compiti scolastici. I giudici hanno anche disposto un ingente risarcimento patrimoniale.

Non sono stati forniti altri dettagli dell’uomo condannato, se non il fatto che risiede nel territorio di giurisdizione del Tribunale di Pordenone, per tutelare la vita privata delle vittime, che hanno denunciato i fatti molti anni dopo che erano accaduti, solo quando sono diventate maggiorenni. (ANSA)

Continua a leggere

Cronaca

Belluno, donna di Tolmezzo travolta da una valanga

Redazione

Sulla Tofana di Rozes tre amici stavano affrontando, a piedi con i ramponi, il traverso che porta allo spallone, 200 metri sopra il Rifugio Giussani. Più alti rispetto al percorso consueto, si sono trovati però su di un cumulo di neve ventata che ha ceduto, trasportando per 150 metri una ragazza, A.C., 27 anni, di Tolmezzo (UD), che non aveva Artva con sé. Fortunatamente non è stata sommersa dalla neve ed è stata raggiunta dai compagni e da altre persone presenti. Sul posto sono arrivati l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore e una squadra del Soccorso alpino di Cortina e del Sagf con un’unità cinofila, portata in quota dell’elicottero dell’Air Service Center. La ragazza, con un sospetto trauma alla schiena, è stata quindi accompagnata all’ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso. I soccorritori hanno invece provveduto a bonificare la superficie con il passaggio del cane, Artva e Recco, escludendo la presenza di altri coinvolti. 

Continua a leggere

Cronaca

Giovane capriolo salvato a Lignano

Redazione

Questa mattina la squadra dei Vigili del fuoco del distaccamento volontario di Lignano(UD) ha eseguito un intervento congiunto con Carabinieri, Capitaneria di Porto e Polizia Locale per il soccorso e recupero di un giovane capriolo. L’animale che vagava per la cittadina balneare e arrivato fino all’arenile entrando anche in acqua. Bloccato dal personale degli enti intervenuti è poi stato preso in consegna da un veterinario e dal personale incaricato del recupero della fauna selvatica.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News