fbpx
Connettiti con noi

Cronaca

Si aggira per la stazione con uno storditore elettrico, denunciata una donna

Redazione

“Non sapevo assolutamente che fosse pericoloso e che non si potesse portare in giro”. Così si è difesa una donna di 66 anni, abituale frequentatrice della Stazione di Trieste, quando gli agenti Polfer l’hanno interrogata sul possesso di quella che sembrava una semplice torcia elettrica ricaricabile.
Cittadina straniera, senza fissa dimora, la donna aveva messo in carica lo storditore in una presa elettrica dei bagni dove, saltuariamente, ricarica il proprio cellulare asserendo di aver ricevuto in regalo l’apparecchio e di detenerlo per “difesa personale” visto che, non avendo un alloggio, è abituata a vivere per strada, da sola.
Lo storditore, privo di marchio di fabbrica e di alcuna certificazione di sicurezza, ha l’apparenza di una comune torcia elettrica in metallo, munita di testa dentata per sfondare vetrate in caso di necessità, lunga 19 cm. Tuttavia, oltra ad emettere il normale fascio di luce, l’apparecchio, a piena carica, può rilasciare una potente scossa elettrica capace di stordire la vittima.
Tale tipo di attrezzo non è un oggetto che si possa detenere legalmente nel nostro Paese, nemmeno per difesa personale. Pertanto la donna è stata denunciata a piede libero per il reato di porto d’armi od oggetti atti ad offendere e la torcia è stata posta sotto sequestro

Cronaca

Arrestati 4 stranieri per spaccio a Trieste

Redazione

Quattro arresti per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti da parte della polizia di Trieste. Si tratta di 4 stranieri di nazionalità pakistana e afgana, tutti tra i 21 e 31 anni, che avevano stabilito le loro piazze di spaccio nel quartiere di Campo San Giacomo e in Piazza Libertà.

I servizi su strada hanno permesso agli agenti della mobile, in borghese di documentare la cessione dello stupefacente, e anche di sequestri oltre 100 grammi di hashish.

Durante le perquisizioni effettuate in occasione dell’esecuzione degli arresti sono stati trovati nell’abitazione di uno degli indagati, il più giovane, oltre 70 grammi di hashish, suddivisi in 65 dosi pronte per essere immesse nella piazza di spaccio. Per questo motivo il pakistano è stato arrestato in flagranza di reato.

Continua a leggere

Cronaca

Green pass: Trieste, situazione tranquilla in piazza Unità

Redazione

E’ tranquilla stamani la situazione di piazza Unità d’Italia a Trieste, dove si sono concentrate le iniziative dei manifestanti contro il Green pass dopo le tensioni dei giorni scorsi. Sono circa un centinaio le persone che hanno bivaccato nel grande spazio cittadino durante la notte, dopo che ieri sera era stato dato vita a una sorta di ‘speaker’s corner’ con l’erezione di un palco non autorizzato. Verso l’una di notte il palco è stato smontato, e la situazione si è ulteriormente tranquillizzata. Anche al varco 4 del porto non si registrano assembramenti di persone, e l’attività economica prosegue regolarmente.

Continua a leggere

Cronaca

Green pass: Rojc (Pd), Paragone rispetti martiri Tienanmen

Redazione

“Trieste ha subìto in questi giorni una pressione sull’ordine pubblico che ha avuto contraccolpi sulla vita quotidiana dei cittadini, preoccupati anche per la loro incolumità. Auspichiamo che qualsiasi altra eventuale manifestazione sia vagliata e si tenga solo se autorizzata. E mentre piazza Unità è nella sostanza occupata, vorrei invitare il collega Paragone, se non riesce a rispettare la nostra democrazia e il lavoro delle forze dell’ordine, almeno a rispettare la memoria dei martiri di Tienammen, loro sì vittime di una dittatura vera”. Lo dichiara la senatrice Tatjana Rojc (Pd), replicando al senatore Gianluigi Paragone, che ha definito lo sgombero del porto di Trieste “quasi la Tiennamen italiana”.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News