fbpx
Connettiti con noi

APU Udine

Old Wild West e Delser sugli scudi, Cappelletti-Giuri e Missanelli-Molnar coppie d’assi

Redazione

Due partite e due vittorie, difesa impenetrabile e una netta superiorità dimostrata nei confronti delle avversarie incontrate. Un inizio regular season decisamente incoraggiante per l’Apu Old Wild West, che è riuscita con i fatti a darsi quella spinta che cercava per portarsi subito nel gruppo di testa del girone verde.

Dopo il blitz di Piacenza è arrivato anche il primo successo casalingo, a spese di una Junior Casale generosa ma di fatto mai in partita. A mettere il timbro sulla prova di forza dei bianconeri è stata ancora una volta la premiata ditta Cappelletti-Giuri, un sigillo di garanzia al pari di quello di capitan Michele Antonutti. Diverso l’apporto giunto da sotto le plance. Un Pellegrino in costante crescita porta a casa 10 rimbalzi, Walters si rende utile con gli spazi creati per le conclusioni degli esterni. Il lungo americano resta però autore di una prova nervosa, suggellata dall’uscita per 5 falli a fronte di 0 punti, un solo rimbalzo e un solo assist. Coach Boniciolli ha preso le sue difese a fine match, motivando il suo nervosismo con i tanti falli subiti ma non sanzionati. Tutto vero, ciò non toglie però che Walters sarà comunque chiamato a lavorare sugli aspetti sia tecnici che caratteriali che ne hanno sin qui limitato il rendimento. Ora all’orizzonte c’è un altro impegno al PalaCarnera. Sabato alle 20.30 arriva Biella e Udine sa di dover tenere alta la soglia della concentrazione per proseguire la propria marcia.

Per un’Old Wild West che vince c’è una Delser che spadroneggia. Il 62-35 finale contro le Sisters di Bolzano la dice lunga su un avvio di stagione più che convincente anche da parte delle ragazze della Women Apu. A far la voce grossa le nuove arrivate Lucia Missanelli e Lorena Molnar con 24 punti in due, ottimo biglietto da visita in una squadra determinata anche quest’anno a rendersi protagonista di un campionato di vertice.

APU Udine

Terza vittoria consecutiva per l’Apu Old Wild West Udine: esplode la gioia al Carnera!

Redazione

Inarrestabile l’Apu Old Wild West Udine che questa sera, nell’anticipo serale della terza giornata del Girone Verde di Serie A2 2021-2022, ha superato l’Edilnol Biella al PalaCarnera per 88-59. Per i bianconeri si tratta del terzo successo consecutivo dopo le convincenti affermazioni contro UCC Assigeco Piacenza e NoviPiù JB Monferrato. MVP bianconero Brandon Walters, top scorer con 15 punti e una valutazione complessiva di 21.Coach Matteo Boniciolli opta per un quintetto inedito con Cappelletti, Lautier, Italiano, Esposito e Walters. Biella sblocca l’incontro dopo trenta secondi con Soviero (0-2). La risposta nell’Apu è nel contropiede vincente di Walters per il 2-2. Il primo vantaggio bianconero si registra dopo tre minuti di gioco  grazie alla prima tripla della serata messa a segno da Lautieri (7-4) e trenta secondi più tardi l’Old Wild West Udine si porta sul +5 (9-4) grazie ai liberi trasformati da Esposito (fallo di Vincini). A 6 minuti dalla prima sirena Italiano, nel commettere un fallo su Pollone, si infortuna ed è costretto momentaneamente ad abbandonare il campo tra gli applausi del pubblico presente. A metà periodo Esposito sigla il +7 (11-4) e a 3 minuti dalla fine del primo quarto Giuri allunga ulteriormente (17-8). Trenta secondi più tardi anche Vincini si infortuna e lascia il campo. L’Apu continua a mettere a segno punti pesanti e a trenta secondi dal termine della prima frazione sono 16 le lunghezze di distacco dai piemontesi, grazie alla tripla di capitan – ed ex – Antonutti (27-11). In avvio di secondo quarto la formazione di Andrea Zanchi prova a ridurre il divario e dopo due minuti Morgillo mette a segno il canestro del -10 (29-19). A metà periodo però la compagine di Boniciolli è di nuovo a +15 (34-19). Nei minuti successivi Biella riesce a essere più incisiva in attacco, mentre l’Old Wild West, complici anche alcuni falli di troppo, rallenta la corsa: a 39 secondi dall’intervallo lungo i rossoblu hanno solo 8 punti di ritardo dai friulani grazie a Infante e Morgillo (40-32). Giuri, poi, fa 2/2 dalla lunetta (fallo di Soviero) per il nuovo +10 friulano (42-32) con il quale si va al terzo quarto.

Nei primi due minuti della terza frazione, le squadre danno vita a un botta e risposta dall’arco: Italiano, rientrato dopo l’infortunio, apre le danze (45-32) e Pollone mette il sigillo finale (48-38). Ma le speranze di rimonta dei piemontesi vengono annullate da Cappelletti che nel quarto minuto di gioco prima segna in contropiede (53-41), poi mette a segno la tripla del +15 (56-41). A metà periodo il direttore di gara sanziona Pellegrino con un fallo antisportivo, ma Biella non ne aprofitta: Pollone fa 0/2 dalla lunetta (56-41). L’Old Wild West prosgue la sua marcia e a meno di quattro minuti dalla fine del terzo periodo sfiora il +19 con Lautier (62-43). Un minuto dopo Walters incrementa ulteriormente il gap, andando a segno dalla lunetta (64-43), dopo un fallo di Davis che trenta secondi dopo commetterà il quinto e lascerà definitivamente il campo. A due minuti dalla fine, Walters va a segno subendo il fallo di Soviero e trasformando il libero concesso dalla terna arbitrale (67-43). Il parziale bianconero viene poi arrotondato dalla tripla di Ebeling che vale il +27 (70-43). Con i due liberi trasformati da Walters (fallo di Infante) si arriva all’ultimo periodo sul punteggio di 72-48. Nei primi due minuti di gioco coach Boniciolli perde sia Pellegrino che Walters, entrambi costretti ad abbandonare il campo per cinque falli. Entra, dunque, il giovane Pieri che va subito a segno (78-52). A metà periodo Cappelletti in contropiede porta a 28 i punti di vantaggio dei bianconeri (80-52). Successivamente Lautier ed Esposito mantegono il parziale aperto (88-55). Al PalaCarnera finisce xx-xx.

APU OLD WILD WEST UDINE – EDILNOL BIELLA 88-59

(27-11, 42-32, 72-48)

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 9 punti, Walters 15, Pieri 2, Antonutti 11, Esposito 6, Giuri 12, Nobile 5, Lautier 13, Pellegrino 7, Italiano 3, Ebeling 5. All. Matteo Boniciolli.

EDILNOL BIELLA: Soviero 8 punti, Bertetti 10, Infante 3, Porfilio, Bianchi 3, Vincini, Pollone 22, Morgillo 11, Hasbrouck, Davis. All. Andrea Zanchi.

Arbitri:Bartolomeo, Saraceni, Bartolini.

Uscito per cinque falli: Davis, Pellegrino, Walters, Morgillo.

(foto Lodolo)

Continua a leggere

APU Udine

Apu, contro Biella altro esame al Carnera

Redazione

Nuovo esame casalingo per l’Apu Old Wild West Udine, sei giorni dopo il debutto vincente al Pala Carnera contro la Junior Casale. Domani alle 20.30 i bianconeri ricevono l’Edilnol Biella e coach Boniciolli chiede di tenere alta la soglia dell’attenzione per rimanere in vetta alla classifica.

La partenza lanciata di Antonutti e compagni, a punteggio pieno dopo due giornate assieme a Mantova, Torino e Cantù, non mette infatti al riparo dalle insidie. Biella, è vero, non fa parte delle teste di serie di questo campionato, ma sa restare unita nei momenti di maggiore difficoltà e vincere le partite che contano. Lo scorso anno riuscì a salvarsi ai play-out nonostante il conto salato presentato dal Covid, senza dimenticare il largo successo interno a spese dell’Apu nel girone di andata.

Per passare indenni l’ostacolo biellese, Boniciolli confida dunque che la sua squadra sfrutti a pieno le proprie qualità, aspettandosi al contempo qualcosa di più dai giovani Esposito ed Ebeling a supporto di quei giocatori, da Cappelletti a Giuri, da Antonutti a Pellegrino, che in questo avvio di stagione sono stati delle autentiche garanzie di rendimento.

A sostenere il team bianconero ci saranno oltre 2mila tifosi. Previsioni da tutto esaurito in relazione al 60% della capienza massima attualmente consentita per le manifestazioni sportive al coperto. E previsioni che confermano come il pubblico udinese sia vicinissimo al mondo della palla a spicchi.

Continua a leggere

APU Udine

Apu, ecco la prima al Carnera. Occhio alla mina vagante Casale

Redazione

Il PalaCarnera, con i suoi 1200 abbonamenti subito esauriti, è pronto a riaccogliere la sua Apu per la sesta stagione consecutiva in serie A2. Dopo la convincente vittoria al cospetto dell’Assigeco Piacenza, la squadra di Boniciolli a iniziare col segno più anche sul parquet di casa, dove domani alle ore 18 giungerà la Novipiù Casale Monferrato.

Una partita mai banale quella con i piemontesi, e la storia lo insegna. La memoria dei precedenti incroci ci riporta ai play-off del 2018, quando Casale dopo aver vinto il girone ovest di regular season chiuse sul 3-1 la serie dei quarti di finale contro l’allora Gsa, con il sogno gara 5 dei bianconeri riposto nell’ultima palla di Raspino che si infranse sul ferro a fil di sirena. Lo scorso dicembre, invece, l’Old Wild West trovò la prima sconfitta della scorsa stagione dopo un filotto di 5 vittorie, nonostante la compagine avversaria si fosse presentata con appena 8 giocatori a referto.

Vietato quindi rilassarsi contro una squadra che per tradizione non ha finora riservato vita facile all’Apu. Non a caso, coach Boniciolli chiede alla sua truppa di mettere in campo sin dalle battute iniziali la stessa applicazione vista nel secondo, terzo e quarto periodo di Piacenza. Perché se la palla in attacco gira e la difesa è attenta, metà dell’opera con la qualità di questo roster è già compiuta.

Due punti importanti in palio sul campo amico, anzi quattro visto che sabato prossimo Udine giocherà ancora in casa ospitando, questa volta, l’Edilnol Biella. Uscire con percorso netto dal doppio confronto interno può portare i bianconeri a prendere con più decisione la guida della classifica e a riconfermare la legge del Carnera, rivelatosi anche nelle stagioni passate una fortezza difficile da espugnare.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News