fbpx
Connettiti con noi

Sport

Pordenone, i dubbi tra classifica e mercato

Per il Pordenone l’anno nuovo deve significare vita nuova. I neroverdi occupano il penultimo posto in classifica, a meno 8 dalla zona playout, con il peggior attacco e la peggior difesa della Serie B. Il campionato cadetto ripartirà il 15 gennaio per la risalita dei casi Covid, ma oggi apre il mercato di riparazione. I Ramarri dovranno approfittare della finestra invernale con urgenza. Ne è convinto il presidente Mauro Lovisa, che ha più volte rimproverato lo scarso impegno di alcuni titolari e ha parlato di 7 o 8 giocatori in uscita. Il primo epurato dopo la debacle contro il Crotone è stato Amato Ciciretti, ma date le premesse non è un azzardo dire che finiranno in vendita altri neroverdi. Negli ultimi giorni si sono fatte insistenti le voci di alcuni giocatori ormai ai saluti, come nel caso di Falasco. Il terzino sinistro viene accostato all’Ascoli, e così anche Tsadjout, che sarebbe conteso dai marchigiani, dal Pisa e dal Perugia. Sul piede di partenza sembra essere anche il compagno di reparto offensivo Folorunsho, che si è proposto su una storia Instagram alla Reggina. Anche Chrzanowski, Mensah e Petriccione potrebbero partire. Una vera e propria rivoluzione in casa Pordenone, che vuole conquistare l’obiettivo della permanenza in B.

Continua a leggere

Spettacoli

Alice vola dalla pedana dell’Asu al palco di “Amici di Maria de Filippi”

C’è anche un po’ di Asu nella nuova edizione di “Amici di Maria de Filippi”: Alice Del Frate, 20enne farfalla della sezione ritmica dell’Associazione Sportiva Udinese, ha passato le selezioni del talent show ed è entrata a far parte della scuola più famosa del piccolo schermo! La sua esibizione è andata in onda nel pomeriggio del 9 gennaio su Canale 5. La ginnasta, che lo scorso novembre è salita sul podio col cerchio al Nazionale di Specialità vestendo il body del Pontevecchio Bologna, si è presentata con una coreografia, sulle note di “Arcade” di Duncan Laurence, che ha convinto tutti i docenti di danza: Alessandra Celentano, Veronica Peparini e Raimondo Todaro (new entry di questa stagione), quest’anno presenti assieme a Rudy Zerbi, Anna Pettinelli e Lorella Cuccarini per il canto.
«Non avevamo dubbi che Alice ce l’avrebbe fatta. Si è sempre impegnata molto, dimostrando una grande determinazione» ha commentato Nicola di Benedetto, direttore generale di Asu, che ha anche ricordato: «Siamo felici anche perché questo suo importante risultato è anche dimostrazione del fatto che Asu continua a essere fucina di talenti. Benchè Alice non abbia studiato danza da noi, la preparazione ricevuta le ha consentito di volare verso un sogno».
Anche Spela Dragas, allenatrice della giovane originaria di Sacile assieme a Magda Pigano, Carlotta Longo e alla coreografa Laura Miotti si è detta molto orgogliosa. «Questo suo traguardo è la prova che la passione e il duro lavoro pagano, un bell’esempio per tutte le ragazze che come lei si impegnano con tutte le loro forze per i propri sogni». In quanto all’esibizione Dragas ha commentato: «Alice è stato davvero brava, ma conoscendola, sono certa che saprà dare ancora di più, i margini di miglioramento sono ancora molti!»

Continua a leggere

Sport

Pordenone, in tanti con un piede fuori dalla porta

Autore: Davide Fantozzi

Girandola di nomi in uscita per il Pordenone. Dopo le parole del presidente Mauro Lovisa sulla serietà degli interpreti del suo progetto, la lista dei possibili partenti è già folta di giocatori. I neroverdi dovranno approfittare della finestra invernale, ma per acquistare bisogna prima cedere. Il primo epurato dopo la debacle contro il Crotone è stato Amato Ciciretti, dichiaratamente fuori dal progetto tecnico e in cerca di una squadra. Il romano non è però l’unico su cui si stanno facendo insistenti le voci di mercato. Alcuni titolari sono finiti sotto ai riflettori della sessione invernale, come Nicola Falasco. Il terzino sinistro viene accostato all’Ascoli, e così anche Franck Tsadjout, che sarebbe conteso dai marchigiani, dal Pisa e dal Perugia. Sul piede di partenza pare essere anche il compagno di reparto offensivo Michael Folorunsho, che si è proposto una settimana fa su una storia Instagram alla Reggina ma che può contare anche su altri estimatori. Thomas Kupisz e Adam Chrzanowski potrebbero fare ritorno in Polonia. Al momento solo sondaggi per Michele Camporese, Jacopo Petriccione e Gianvito Misuraca. Una rivoluzione in casa Pordenone per provare a mantenere la categoria. I Ramarri al momento occupano il penultimo posto in classifica, a meno 8 dalla zona playout, con il peggior attacco e la peggior difesa della Serie B.

Continua a leggere

Sport

Pordenone, si avvicina il mercato: Folorunsho cercato da Reggina e Cosenza

Se ne parlava già da giorni e l’idea che il Pordenone potesse mettere in atto una piccola rivoluzione era nell’aria e adesso che mancano pochi giorni all’inizio del mercato questa ipotesi inizia a farsi sempre più concreta.
Troppo brutta per essere vera la prima parte di stagione, anche se conclusa in crescendo, per non intervenire e così ecco che più di qualcuno in casa neroverde è già con la valigia in mano nonostante il suo approdo in riva al Noncello sia datato estate 2021. E’ il caso per esempio di Michael Folorunsho che è il giocatore con più mercato. Non è stato sicuramente tra i peggiori ma molto probabilmente lascerà il Friuli. Su di lui ci sono il Cosenza e soprattutto la Reggina che vorrebbe riaverlo dopo la buona scorsa stagione vissuta in Calabria. Il classe ’98 però, essendo di proprietà del Napoli, dovrebbe tornare in Campania per poi essere girato nuovamente in prestito. Un’altra pista calda è quella che potrebbe portare Falasco verso l’Ascoli con i bianconeri che dovrebbero perdere Felicioli destinato ad un ritorno al Venezia.
Altri calciatori che potrebbero lasciare il Pordenone sono Ciciretti in primis, seguito da Kupisz, Tsadjout e Petriccione: tutti arrivati pochi mesi fa e tutti deludenti. Ma il club del presidente Lovisa ascolterà tutte le offerte che arriveranno anche per altri tesserati. Soltanto dopo si penserà al mercato in entrata che, come già raccontato, guarderà soprattutto alla Serie C per trovare giovani interessanti e con grandi motivazioni.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

Ultime News