fbpx
Connettiti con noi

Cronaca

Rubinetti chiusi a Pordenone, c’e’ l’ordinanza del Comune

Dopo l’ordinanza della Regione al fine di evitare sprechi d’acqua, ora arriva anche quella del Comune di Pordenone che limita l’utilizzo di acqua potabile fino al 30 settembre. Multe fino a 500 euro per chi non rispetta il divieto di annaffiare orti e giardini nella fascia diurna. Infatti, l’irrigazione degli spazi verdi con l’utilizzo dell’acqua potabile della rete pubblica sarebbe consentita, benché sconsigliata, solo dalle 22.00 alle 07.00.
«Purtroppo ci aspetta un periodo di siccità» commenta il sindaco Alessandro Ciriani «e l’acqua va
razionata per consentire che arrivi laddove la sua fornitura ha la priorità, quindi, alle strutture
sanitarie, ospedali, case di riposo, industrie. Chiedo pertanto che quelle azioni come bagnare il
giardino, riempire la piscina o lavare l’auto presso le proprie abitazioni, cose che ad oggi non sono
strettamente indispensabili, non vengano fatte, per quanto ciò possa risultare scomodo e fastidioso»
ha infine concluso.
Dal canto suo, anche l’Amministrazione ha già adottato comportamenti virtuosi per ridurre i consumi di acqua. Chiuse anzitutto le fontane, tranne quelle ornamentali, che utilizzano il riciclo dell’acqua.
Ogni persona può quindi mettere in pratica piccole accortezze al fine di limitare gli sprechi: dall’avvio della lavastoviglie con carico pieno, a non lasciar scorrere l’acqua quando ci si lava i denti. Piccoli gesti che se condivisi da tutti permettono di risparmiare litri d’acqua all’anno.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

    Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Udinese TV