fbpx
Connettiti con noi

Economia

Electrolux, Serracchiani: “Rischio ridimensionamento occupazione”

“All’Electrolux di Porcia c’è il rischio di un ridimensionamento occupazionale, a fronte del permanere nel 2023 del calo della produzione registrata nel 2022: solo se dallo stabilimento esce un certo numero di pezzi all’anno si potrà mantenere l’equilibrio tra produzione e forza lavoro. Chiederemo al più presto un confronto con l’amministratore delegato per fare il punto della situazione e verificare preventivamente i possibili interventi”.

Lo ha dichiarato oggi la presidente del gruppo Pd alla Camera, Debora Serracchiani, al termine di un incontro avvenuto a Porcia con le rappresentanze RSU di Electrolux, tenuto assieme ai candidati alla Camera Gloria Favret e Fausto Tomasello, la consigliera regionale Chiara Da Giau e Renata Bagatin, della segreteria provinciale del Pd.

“È stata evidenziata la forte concorrenza da parte di altre aree del mondo, come la Corea del Sud – ha riferito la capogruppo dem – oltre all’aumento dei costi energetici di un’azienda manifatturiera con alti consumi e alla preoccupazione latente, alla luce della crisi Wartsila a Trieste. È inoltre stato ricordato l’impegno dell’amministrazione regionale di centrosinistra che nel 2014 ha sostenuto la vertenza dell’epoca, sostenendo e individuando un nuovo piano di rilancio che ha permesso di portare a Porcia il centro Ricerca & sviluppo del gruppo e un nuovo piano di industrializzazione”.

Indicando “la misura statale del credito d’imposta e la misura di antidelocalizzazione inserita nel decreto Aiuti ter”, Serracchiani ha proposto di “ragionare anche su azioni di reshoring attraverso l’impiego di fondi europei”.

Continua a leggere

UDINESETV LIVE

Facebook

    Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Udinese TV