fbpx
Connettiti con noi

Cronaca

Escursionista disperso a Malborghetto, attivato elicottero Protezione Civile

Poco dopo le ore 21:00 di ieri, mercoledì 21 settembre, è scattato un intervento di ricerca nelle Alpi Giulie Occidentali, sulla cima dello Jôf Fuart, a seguito della segnalazione ricevuta da parte del gestore del Rifugio Pellarini. Quest’ultimo ha riferito al Nue112 del mancato rientro di un giovane escursionista di 25 anni, proveniente da di Padova, partito alle 5:00 del mattino dal rifugio con l’intenzione di scalare da solo lo spigolo Deye Peters, nota e difficile via di arrampicata che risale lo sperone nord-est della Torre delle Madri dei Camosci.

Il gestore ha riferito che ha tentato di dissuadere il giovane dal suo intento, senza riuscirvi. Lungo tutta la giornata di oggi lo stesso gestore ha a più riprese tenuto sotto osservazione lo spigolo con il binocolo, senza però mai vedere nessuno scalarlo. Il giovane aveva anche detto al gestore che gli avrebbe fatto sapere qualcosa in merito alle sue decisioni, ma non è giunta alcuna notizia.

A seguito della notifica è stata attivata la stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e la Guardia di Finanza. Nella serata di ieri sei tecnici si sono portati in quota al Pellarini, perlustrando con le torce l’attacco della via, ma senza ottenere riscontri.

Dopo l’interruzione notturna, l’attività è ripresa alle prime luci dell’alba di oggi, giovedì 22 settembre, con il decollo da Tolmezzo dell’elicottero della Protezione Civile Fvg, per una perlustrazione dall’alto.
In campo per le ricerche anche il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e la Scuola Alpina della Guardia di Finanza.

(Foto d’archivio)

UDINESETV LIVE

Facebook

    Privacy Policy Cookie Policy

Copyright © 2020 Udinese TV